27 marzo 2018
vietato-morire-1.jpg

2min2450

Si è tenuto ieri, 26 Marzo 2018 presso l‘auditorium comunale di Polistena, l’evento di apertura della campagna nazionale in materia di sicurezza stradale “Vietato Morire“.

L’iniziativa, organizzata dall’Associazione Tuteliamoci, con la partecipazione del Comune di Polistena, ha coinvolto gli studenti dell’istituto G.Rechichi di Polistena. Durante l’evento è stato presentato il cortometraggio “La corsa”, realizzato dal giovane regista  Lino Esposito con la partecipazione straordinaria di Gaetano Amato.

I giovani si sono mostrati molto interessati alla tematica e , soprattutto, sono stati colpiti dal modo in cui il cortometraggio ha “rappresentato”, in pochi minuti, quella che costituisce la realtà di tutti giorni: incidenti mortali, giovani vittime, famiglie distrutte dal dolore per la perdita dei propri cari.

Il Presidente Nazionale dell’Associazione Tuteliamoci, Giuseppe Salamone, ha dichiarato: ” Siamo molto contenti della buona riuscita di questa giornata. Questo sarà l’inizio di un progetto destinato ad essere divulgato su tutto il territorio nazionale. Dal dibattito  sono emerse molte idee, soprattutto da parte dei giovani, che ci consentiranno di migliorare i prossimi eventi in materia di sicurezza stradale. Ma, come associazione a tutela dei diritti degli utenti, siamo contenti di aver abbracciato l’idea di divulgare il cortometraggio del regista”.

Per questa giornata un ringraziamento particolare va a tutti coloro che hanno consentito la buona riuscita dell’evento: Amministrazione Comunale e Sindaco di Polistena dott. Michele Tripodi, Dirigente Scolastico dell’istituto G.Rechichi, Arma dei Carabinieri Stazione di Polistena nella persona del Comandante Ribuffo e Compagnia di Taurianova, Regista  Lino Esposito e tutto lo staff che ha realizzato il video, Gaetano Amato.

 

 


21 marzo 2018
evento-vietato-morire.jpg

1min2800
Locandina Vietato Morire

L’Associazione Tuteliamoci presenterà, giorno 26 Marzo 2018 ore 09:30 presso l’auditorium comunale di Polistena (RC), l’evento di apertura della campagna nazionale “Vietato Morire”.

Al centro, la tematica della sicurezza stradale e degli incidenti che, giornalmente, provocano numerose vittime, specie tra i giovani.

Durante l’evento verrà presentato il cortometraggio “La corsa”, realizzato dal regista Lino Esposito, con la partecipazione straordinaria di Gaetano Amato.

Il cortometraggio, realizzato con la partecipazione dei Carabinieri di Sorrento, vuole essere un invito, soprattutto ai giovani, a mettere in pratica comportamenti “sicuri” alla guida, al fine di salvaguardare la propria vita e quella dei propri cari.


7 febbraio 2018
polizia-e-carabinieri-1280x839.jpg

2min2890

Adeguamento stipendiale di Carabinieri e Polizia: l’associazione Tuteliamoci avvia un’iniziativa
Dal mese di Giugno 2010 ad oggi i dipendenti pubblici hanno subito il blocco del rinnovo della contrattazione collettiva. Dinnanzi al crescente costo della vita, quindi, le paghe base non hanno visto alcun adeguamento stipendiale.
Il mancato rinnovo contrattuale ha cagionato un ingente danno economico a Carabinieri e Poliziotti che giornalmente prestano la loro attività per garantire la sicurezza dell’intera collettività.
A sancire questo blocco è stato l’art.9, comma 17 D.l 78/2010; la Corte Costituzionale con la sentenza n. 178 del 24 Giugno 2015 ha dichiarato “l’illegittimità costituzionale sopravvenuta, a decorrere dal giorno successivo alla pubblicazione di questa sentenza nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica e nei termini indicati in motivazione, del regime di sospensione della contrattazione collettiva”.
Pertanto da Agosto 2015 l’Arma dei Carabinieri e la Polizia hanno di fatto diritto all’adeguamento dello stipendio.
Ad oggi, però, il blocco del rinnovo contrattuale è attivo!
La nuova dimensione dell’associazione Tuteliamoci è il frutto del continuo impegno profuso a difesa dei propri iscritti, cittadini oltre che lavoratori, che da oggi potranno maggiormente contare sul sostegno dell’associazione grazie all’apertura, in diverse provincie e regioni italiane, di sportelli per il consumatore.
Grazie al nuovo assetto organizzativo, l’associazione Tuteliamoci consentirà a questa categoria di lavoratori la conoscenza dei diritti e delle rispettive tutele, grazie anche a delle campagne informative.
Partendo da questo “principio” l’associazione intende avviare un’iniziativa finalizzata alla raccolta delle adesioni da parte dei componenti le Forze Armate, con l’obiettivo di avviare la più adeguata azione giudiziaria per la tutela dei propri diritti.
Non perdere tempo; aderisci anche tu per la tutela dei tuoi diritti!